Tagged: siria

Politica 0

Purtroppo queste genti non si rendono conto che viviamo nel terzo millenio e che il progresso l’umanità ha fatto passi da gigante, per cui le guerre crociate fanno parte di un passato storico, ove tra l’altro erano spade e lance frecce le armi e non il kalashnikov, il bazooca o altro di simile. Se queste genti desiderano veramente emulare la sunna o le guerre in nome del passato perche violare la tradizione usando armi di ultima generazione? la risposta purtroppo e semplice è lo stesso Occidente che arma questi terroristi, cosi come i nuovi eserciti arabo-islamici, in cambio di oculti interessi commerciali o peggio neo-coloniali per lo sfruttamento vedi in primis il petrolio.

More
Sociale 0

Ali bin Hussein ‘, il terzo Imam sciita, e suo figlio,’ Ali Akbar, che sono stati entrambi martirizzati in Battaglia a Karbala nel mese di ottobre 680 Ce il loro martirio, e quelle degli altri membri della banda di piccoli Husayn, sono stati santificati nel corso dei secoli e sono un evento chiave nella memoria storica di tutti i musulmani sciiti. La storia ha mescolato con agiografia e ciò che è venuto per essere definito “Martirologio” per creare un alto valore simbolico e quasi mitizzando una visione del passato.

More
Politica 0

La cosi detta guerra civile siriana è un conflitto in corso nel paese che vede opposte le forze governative e quelle dell’opposizione, riunite nella Coalizione nazionale siriana e che si inserisce nel contesto più ampio della Primavera Araba. Il conflitto è iniziato il 15 marzo 2011 con dimostrazioni pubbliche, si è sviluppato in rivolte su scala nazionale, per poi divenire guerra civile nel 2012.
Le proteste, che hanno assunto connotati violenti sfociando in sanguinosi scontri tra polizia e manifestanti, avevano l’obiettivo di spingere il presidente siriano Bashar al-Assad ad attuare le riforme necessarie a dare un’impronta democratica allo stato. Secondo il governo invece miravano a creare uno Stato islamico radicale, vista la presenza nel Consiglio nazionale siriano dei Fratelli Musulmani e altri gruppi legati all’Arabia Saudita ed al-Qa’ida.

More
Politica 0

Ritorsioni”. E’ la minaccia del presidente siriano Bashar al Assad in caso di attacco Usa o loro alleati. In un’intervista al popolare anchorman americano Charlie Rose della Cbs avverte che in caso di intervento armato di Usa e Francia, gli amici di Damasco, le milizie libanesi di Hezbollah e l’Iran (tutti uniti dalla comune fede sciita) effettuerebbero rappresaglie “Ritorsioni”. E’ la minaccia del presidente della Siria in caso di attacco, ipotesi che diventa ogni giorno piu’ concreta dopo gli ultimi interventi di Barack Obama.

More