Tagged: poeta

Cultura 0

Il Decameron non è la sola opera ad avere il privilegio di inaugurare la novella; sono infatti degne di considerazione alcune opere firmate Boccaccio, le quali indubbiamente stanno alla base di una nuova forma di leteratura -la novelistica-

More
Cultura 0

Lorenzo compendiava in sé potere politico ed economico, amore per l’arte e per la cultura rappresentando l’incarnazione ideale del principe rinascimentale e divenendo il vero e proprio arbitro della città: era pronto a regnare come signore assoluto. Assicurò, inoltre, un periodo di equilibrio fra le varie potenze italiane, tanto da meritarsi l’appellativo di “ago della bilancia italiana”…..

La canzone-viva Bacco e viva Amore! Ciascun suoni, balli e canti! Arda di dolcezza il core! Non fatica, non dolore!
Ciò ch’a esser convien sia. Chi vuol esser lieto, sia: di doman non c’è certezza.

More
Cultura 0

Il poema è uno dei testi fondamentali della cultura classica occidentale, e viene tuttora comunemente letto in tutto il mondo sia nella versione originale che attraverso le numerose traduzioni. L’Odissea si presenta attualmente in forma scritta, mentre in origine il poema era tramandato oralmente.

More
Cultura 0

Sempre negli ultimi cieli del Paradiso, se Dante sceglie San Bernardo come guida (canto XXXII), è a causa degli stretti rapporti tra l’abate di Clairvaux con l’Ordine del Tempio; in effetti, nel 1128, circa dieci anni dopo la sua fondazione, questo Ordine ricevette la sua regola dal concilio di Troyes, e fu proprio Bernardo che, in qualità di segretario del concilio, ebbe l’incarico di redigerla (completandola definitivamente solo nel 1131).

More
Cultura 0

Democrazia
La bandiera va al paesaggio immondo, e il nostro gergo soffoca il tamburo.
“Nei centri alimenteremo la più cinica prostituzione. Massacreremo le rivolte logiche.
Ai paesi pepati e stemperati! – al servizio dei più mostruosi sfruttamenti industriali o militari.
Arrivederci qui, o non importa dove. Coscritti della buona volontà, avremo una filosofia feroce; ignoranti per la scienza, espertissimi per il benessere; crepi il mondo che va. E’ la vera marcia. Avanti, via!”.

More
Sociale 0

“Manzoni è un sommo scrittore, ma non è uno scrittore cristiano”, “È forse un nichilista. non nomina mai Cristo, ha una concezione della Provvidenza quasi da economista, ossia molto limitata. La sua visione della storia è negativa”.
No non si puo definire che Manzoni fosse nichilista, e del resto la negatività o la positività degli eventi sono giudizi profani, da “peristilio”, non adatti a chi, cerca di varcare la soglia di una comprensione più profonda sul Manzoni…

More
Cultura 0

…Quando sei nato stavi piangendo e tutti intorno a te sorridevano…
Se puoi vedere distrutto il lavoro di tuttta la tua vita e senza dire una parola ricominciare, se puoi perdere i guadagni di cento partite senza un gesto e senza un sospiro di rammarico, se puoi essere un amante perfetto senza che l’amore ti renda pazzo,se puoi essere forte senza cessare di essere tenero e sentendoti odiato…

More
Cultura 0

…La sue riflessioni teoriche trovarono espressione nel De re aedificatoria, un trattato di architettura in latino, scritto a Roma, completato nel 1450 e rivolto non solo ad un pubblico specialistico, ma anche al pubblico colto di educazione umanistica. Il trattato fu concepito sul modello dei dieci libri del De Architectura di Vitruvio, allora circolanti in copie manoscritte e non ancora corrette filologicamente…

More
Cultura 0

Auguste Comte (Montpellier, 1798 – Parigi, 1857) studiò per due anni all’Ecole Polytéchnique di Parigi e fu poi per qualche anno segretario e collaboratore di Saint-Simon. è generalmente considerato l’iniziatore…More

Cultura 0

caratteristica del misticismo in Cavalcanti era l’incapacità di rendere in parole l’esperienza amorosa…

Guido Cavalcanti rientra nel gruppo dei poeti del dolce stil novo. Non abbiamo notizie certe sulla sua nascita intorno che pare sia attorno all’anno 1258, sappiamo per certo, che egli proviene da una delle famiglie nobili più importanti di Firenze, politicamente schierata dalla parte guelfa, figlio di un uomo dotto, che Dante cita nell’10° canto dell’inferno fra gli Eretici.

More