Tagged: letteratura

Cultura 0

I Figli della Luce I Figli della Luce si nutrono di Pace, Libertà, Amore, Giustizia, Grazia, Benevolenza, Comprensione, Compassione, Generosità, Bontà, Luce, Verità, Positività, trasmettendo tutto questo intorno a loro.…More

Cultura 0

1)=Analisi dei miti dell’antica Grecia 2)=Donne e Dee tra mito e tradizione Platone narra di potenti esseri primordiali composti dalla fusione di due maschi, o di due femmine, o di…More

Cultura 0

tra gli anni Sessanta e Settanta, manifestarono molteplicità di tendenze: al lirismo d’ispirazione trdizionale, si contrappose la negligenza formale di gusto tardo-simbolista e surrealista dei poeti della naug-i nau (dal francese nouvelle vague), fra cui spicca Ahmadi (n.1940). Nel teatro il tentativo fu quello d’innestare le forme di provenienza occidentale su di un filone locale e tradizionale. Nel 1967 la televisione nazionale organizzò il primo Festival delle arti di Shiraz e nel corso del festival internazionale del cinema (1970) i film iraniani riscossero un notevole successo.
Il periodo post-rivoluzionario fu avviato in letteratura dall`atmosfera di aspettative e di speranza suscitate dalla rivoluzione (1979), che richiamò in patria numerosi letterati e intellettuali. In poesia grande fu l’influenza della rivoluzione islamica. la prosa, invece, non sembra discostarsi dalle tendenze dell’epoca precedente.

More
Cultura 0

Esopo sarebbe stato schiavo di un certo Xanthus, dell’isola di Samo. Si ritiene che abbia comunque ottenuto
la libertà, perché Aristotele, nel secondo volume della Retorica, fa riferimento a un discorso pubblico tenuto da Esopo in difesa di un demagogo di Samo. In seguito visse alla corte di Creso, dove conobbe Solone,…

More
Sociale 0

Mariano di Jacopo, detto il Taccola (Siena, 1381 – 1453 circa), è stato un ingegnere, scrittore e scultore del primo Rinascimento. Il Taccola fu uno degli artisti-ingegneri senesi più eminenti…More

Cultura 0

…In certi manuali di storia della letteratura, generalmente, trattando il Pascoli, si considera il suo periodo giovanile (quello politicamente impegnato in direzione del socialismo anarchico) con sfumature diverse ma di contenuto analogo: sprezzante, sarcastica, ironica, paternalistica, patetica… E si usano espressioni così superficiali e vergognose che, volendo, potremmo tradurle nel modo seguente: “non avrebbe dovuto”, “era un povero illuso”, “era giovane”, “era spiantato”, e via dicendo. Il che, in sostanza, lascia ben capire come l’autore del manuale intenda l’impegno politico rivoluzionario.
Ciò fa sì che di quel periodo lo studente non venga a sapere praticamente nulla. Il silenzio (ma sarebbe meglio dire la “censura”) viene giustificata col dire che il vero “poeta”, il vero “artista” è maturato soltanto molti anni dopo, allorché comprese la vanità dei suoi ideali giovanili…

More
Cultura 0

Ennio Flaiano (nasce il Pescara, 5 marzo 1910 –muore a Roma, il 20 novembre 1972) è stato uno sceneggiatore, scrittore, giornalista, umorista, critico cinematografico e drammaturgo italiano. Specializzato in elzeviri,…More

1 2 3 7