Tagged: filossofo

Cultura 0

Il mito della caverna, di cui parla Platone nel libro VII della Repubblica, è quanto di più astratto vi possa essere, eppure ha avuto una incredibile risonanza mondiale. Il filosofo l’ha elaborato per spiegare la netta differenza che egli pone tra conoscenza sensibile e intellegibile.

Sin dall’inizio è evidente l’assurdità: vi sono uomini che sin da bambini stanno chiusi in una caverna sotterranea, incatenati alle gambe e al collo, immobili e capaci soltanto di guardare in avanti. Son schiavi, è evidente, ma sembrano più dei detenuti, impossibilitati persino a lavorare….

More