Tagged: Esercito

Storia 0

Re Ministri e generali, la Stato in volo. La cronaca delle drammatiche ore di quell’8 settembre ….

vede il Consiglio della Corona seduti intorno il primo ministro di re Badoglio, il generale Ambrosio, Carboni, De Stefanis (per Roatta) e Puntoni, con i Ministri Tre militari della Marina De Courten, Sorice e Sandalli dell’Aviazione della Guerra, più Acquarone e un giovane addetto di Ambrosio, il maggiore Marchesi. Comincia il re, annunci Ministri firma dell’armistizio ei militari sbalorditi, esclamano “Armistizio? Noi veramente non ne sapevamo nulla.

More
Cultura 0

Malaparte Curzio.-Pseudonimo del giornalista e scrittore italiano Curzio Suckert  (Prato 1898 – Roma 1957). Personalità poliedrica, indipendente e controversa, passò dall’adesione al fascismo, all’antifascismo (che gli procurò nel 1933 il confino),…More

Cultura 0

L’Eneide è un poema epico, scritto dal poeta e filosofo Virgilio nel I secolo a.C., tra il 29 a.C. e il 19. Il poema racconta la leggendaria storia di Enea, principe troiano fuggito dalla città, dopo la conquista dei greci, che arrivò in Italia, dove diventò il precursore del popolo romano.

More
Politica 0

è un giorno molto importante sia per la politica dell’Ue in termini di libertà di circolazione sia per la Moldavia. Sono molto soddisfatta di questo passo fatto dal Parlamento con il voto di una grande maggioranza dei deputati” ha dichiarato l’eurodeputata slovena Tanja Fajon , rapporteur per l’Ue della proposta. Ha inoltre aggiunto: “Il regime di liberalizzazione dei visti è uno dei più concreti elementi e una tangibile misura della relazione con l’Ue, particolarmente importante per i cittadini e soprattutto i giovani”. La rapporteur considera che da questo momento la Moldavia sta aprendo un nuovo capitolo della sua relazione con l’Ue e auspica che gli sforzi futuri proseguano in questa direzione.
Nella motivazione della proposta di liberalizzazione dei visti per la Repubblica di Moldova viene sottolineato che l’esenzione è il risultato dei “notevoli progressi compiuti dal paese negli ultimi tre anni e mezzo ossia il piano di liberalizzazione ha perseguito una chiara prospettiva europea”.

More
Storia 0

….Nell’Italia più propriamente peninsulare, accanto agli Etruschi, convivono una serie di popoli, in massima parte di origine indoeuropea, fra cui: Umbri in Umbria; Latini, Sabini, Falisci, Volsci ed Equi nel Lazio; Piceni nelle Marche ed in Abruzzo Settentrionale; Sanniti nell’Abruzzo Meridionale, Molise e Campania; Apuli e Messapi in Puglia; Lucani e Bruttii nell’estremo Sud; Siculi, Elimi e Sicani (non indoeuropei, probabilmente autoctoni) in Sicilia. La Sardegna è abitata, fin dal II millennio a.C., dai Sardi forse identificabili con il misterioso popolo dei Shardana ….

More
1 4 5 6