Browsing: Sociale

Uno sguardo sul mondo che ci circonda e sulle nuove tendenze

Politica 0

Qatar la nuova potenza mediorientale ? Grande come la Campania, il piccolo Qatar è sempre più potente. Amico degli islamici e degli Usa, il suo ruolo, il suo ruolo dalla Libia alla Siria è sempre più cruciale. Fra le nazioni più ricche del mondo grazie a gas e petrolio, gioca con il soft power garantito da al Jazeera, il principale canale televisivo della regione. E ora in Libia c’è chi accusa Doha di voler trasformare Tripoli in un proprio satellite. In Libia l’era Gheddafi è finita. In Siria Assad è rimasto isolato. In Palestina Hamas ha preso le distanze da Damasco e guarda altrove. In Yemen governo e opposizione stanno cercando faticosamente un accordo per smuovere il Paese dallo stallo. In Giordania i Fratelli Musulmani aspirano a rientrare nel gioco politico.

More
Politica 0

Fondata in Egitto nel 1928 da un insegnante, costituiscono una delle più importanti organizzazioni islamiste internazionali con un approccio di tipo politico all’Islam. Furono fondati nel 1928 da al-Asan al-Banna a Isma’iliyya (Egitto), poco più d’un decennio dopo il collasso dell’Impero Ottomano.

I Fratelli Musulmani è una organizzazione di carattere conservatore molto influente nel mondo islanico. La loro leadership va dalla cultura, alla politica, ai rapporti tra questa e la religione, ossia all’istruzione, alla moralizzazione della società, alla condotta etica ed al rispetto della legge coranica. Nati come un movimento sociale, che fonda ospedali e scuole in zone povere e arretrate, che si fa voce degli ultimi, perseguitati, tollerati, con connivenze che vanno da sponsor facoltosi a gruppi armati clandestini, oggi hanno propaggini in Libia, Sudan, Palestina.

More
Politica 0

Con il ritiro delle truppe russe era venuta a cessare l’ocupazione del paese per cui gli USA crearono un governo fantoccio,alcune tribu pero non concordarono con la politica del nuovo governo per cui alcuni gruppi mujahidin si ribellarono. Un saudita facoltoso di nome Osama bin Laden divenne un importante organizzatore e finanziatore dei mujaheddin; il suo Maktab al-Khidamat (MAK) (Ufficio dei Servizi) convogliò soldi, armi, e combattenti musulmani provenienti da tutto il mondo in Afghanistan, con l’assistenza e il finanziamento statunitense, pakistano e saudita. Nel 1988, bin Laden lasciò il MAK assieme ad alcuni dei suoi membri più militanti per formare al Qa’ida, allo scopo di espandere la resistenza anti-sovietica in un movimento fondamentalista islamico.

More
1 26 27 28
Translate »