Browsing: Politica

Temi e riflessioni sugli avvenimenti politici nazionali e internazionali.

0
Politica

Secondo i dati 2011 i membri OPEC detengono nel complesso circa l’81% delle riserve mondiali….
Dalla Siria all’Iran, passando per l’Iraq. E per il suo petrolio

Tutti sanno che il commercio mondiale del petrolio ruota attorno ad alcuni paesi situati nella Penisola araba. Quello che forse non tutti sanno è che in futuro l’Iran e l’Iraq potrebbero dominare il mercato dell’oro nero.

Tutti sanno che il mercato mondiale del petrolio ruota attorno ad alcuni paesi situati nella Penisola araba. E’ importante tuttavia leggere alcuni dati per capire in che misura i paesi del Golfo Persico posseggono il controllo dell’oro nero.

More
0
Politica

Tale piano, oggi divenuto pubbblico, di regola, dovrebbe rimettere in discussione la posizione di tutti gli alleati NATO dinnanzi agli Usa, e non solo ma rivedere la presenza di truppe NATO nei vari scacchieri ove sono impiegate, tale piano che come provato è reale e messo in atto, vedi Iraq, Libia, Sudan, a cui va aggiunto lo Yemen, non solo fu messo in esecuzione dal Signor Bush e company, ma che anche sotto l’amministrazione Obana è continuato, nonostante Obama stesso non paia interessato più di tanto a tale progetto, data la crisi che attaglia non solo gli States, ma l’intera Europa e quindi potremmo asserire gli stessi paesi alleati partecipanti alle forze NATO.

More
0
Politica

L’articolo 11 della Costituzione italiana, recita «l’Italia bandisce la guerra come mezzo per la risoluzione delle crisi internazionali»,
L’articolo 11 della Costituzione italiana, uno dei più significativi, quello che recita che «l’Italia bandisce la guerra come mezzo per la risoluzione delle crisi internazionali», è stato apertamente e totalmente violato. Dal nostro punto di vista, l’articolo 11 già era stato più volte violato, ogni qualvolta l’Italia partecipava a missioni militari all’estero denominate ipocritamente “di pace”, nei Balcani come in Iraq, come in Afghanistan e Libia…

More
0
Politica

…Nelle mani sbagliate i servizi segreti possono trasformarsi in un micidiale strumento di morte e di sopraffazione della popolazione.
Dal momento che sono in possesso di informazioni vitali su stati esteri, criminalità interna esterna, cittadini, politici, aziende, ecc., possono condizionare a loro piacimento la politica del paese.
Se i servizi segreti utilizzano male il loro potere, possono distorcere le informazioni, e piegare gli organi costituzionali, siano essi il governo, il parlamento o la magistratura, ai loro scopi.
Inoltre potendo operare nell’illegalità, e potendo trincerarsi dietro al “segreto” apposto sulle loro operazioni, possono compiere qualsiasi tipo di operazione illegale…

More
0
Politica

Bruxelles: il paradiso delle Lobbies. Quali interessi? Chi decide davvero?
E’ difficile fare una stima riguardo il numero esatto di lobbies e gruppi di interesse che compongono la folta costellazione che ha sede a Bruxelles. Un numero approssimativo fissa intorno a quindicimila i lobbisti professionisti. Oltre il 70% lavora al servizio del grande business; il 20% di essi rappresenta gli interessi di regioni, città ed altre istituzioni internazionali, mentre solo il 10% promuove le istanze della società civile, gruppi ambientalisti, associazioni di consumatori, sindacati, ecc… Come organo che, di fatto, prende le decisioni e le applica, in qualità di nuovo «esecutivo» dell’Unione, è nei corridoi della Commissione Europea che si concentrano tutti gli sforzi dei gruppi di interesse, sempre tenendo conto della sproporzione di cui sopra. Ma andiamo ad analizzare chi sono queste lobbies che concretamente determinano, su una nutrita gamma di sfere ed ambiti, la politica europea.

More
0
Politica

i Paesi del Terzo mondo ancora non riescono a far valere i loro diritti in ambito occidentale, cioè non riescono a dimostrare in quale rapporto di dipendenza sono costretti a vivere.
In tal modo, a noi occidentali il benessere pare la logica conseguenza del “libero mercato” e non ci rendiamo assolutamente conto che senza il corrispettivo “sfruttamento neocoloniale”, le contraddizioni e i conflitti di classe nella nostra area geografica sarebbero enormemente superiori.

More
0
Politica

È soprattutto il Pacifico sud orientale, la zona cioè situata tra il Giappone, l’Australia e le isole Fiji a essere interessato da una complessa disputa territoriale che vede coinvolti Cina, Vietnam, Filippine, Taiwan, Brunei e Malaysia e, naturalmente, gli Stati Uniti e i loro alleati. All’inizio dell’anno, nel presentare la nuova dottrina strategica americana, il presidente Obama ha insistito sulla riduzione del numero degli effettivi presenti all’estero: l’esercito americano manterrà però inalterato il numero dei soldati di stanza nel Pacifico, anzi investirà le risorse maggiori proprio in quello scacchiere. Tutto per arginare l’espansionismo cinese…

More
0
Cultura

I pregiudizi razziali in senso stretto, come coscienza della superiorità “biologica” della propria “razza”, si sono sviluppati nell’epoca moderna, alla fine del XVIII sec., per giustificare una politica nazionalistica e colonialistica.
Nei confronti degli schiavi negri, nei primi tempi del colonialismo, gli europei avevano un disprezzo legato alla condizione sociale e non al sangue. Il nero non veniva considerato di per sé inferiore al bianco, anche se l’arretratezza scientifica e tecnologica veniva usata per sottomettere le popolazioni non-europee.

More
0
Politica

La vera causa della crisi economica è nel cosiddetto neoliberismo. La mancanza di regole ha determinato un fenomeno finanziario sovranazionale e spregiudicato, consentendo speculazioni impietose. La globalizzazione ha aperto le porUn’economia disumana e piratescate all’avventurismo piratesco, figlio di un sistema portato continuamente all’esasperazione.

More