Oak Island e il tesoro maledetto e alcuni tra più famosi pirati della storia….video

0
Salpa la nuova stagione di Oak Island e il tesoro maledetto su Alpha, sempre alla ricerca di uno dei tesori più sudati della storia. Chissà cosa si nasconde in fondo a in quel misterioso pozzo: un forziere pieno di dobloni, o magari di perle e pietre preziose…

Mentre fantastichiamo sul contenuto dello scrigno – perché uno scrigno c’è, e su questo non si discute! – scopriamo chi sono stati i più famosi pirati della storia. Può darsi che uno di loro abbia fatto tappa a Oak Island!

Sir Francis Drake (1540-1595) era un corsaro assoldato dalla corona britannica per attaccare e depredare le navi spagnole; fu nominato addirittura baronetto dalla regina Elisabetta I, che lo chiamava “il mio pirata”. Tra le altre cose fu il primo inglese a circumnavigare il globo ed era vice ammiraglio in capo della flotta inglese quando questa sconfisse l’Invincibile Armata di Filippo II nel 1588.

Ching Shih (1785-1844), anche conosciuta come Cheng I Sao e Madame Cheng, non solo è stata la pirata donna più famosa, ma pare che fosse anche la più affascinante. Alla morte del marito prese il suo posto di comandante e, grazie a un rigido codice di condotta imposto ai suoi uomini – e alla mancanza di opposizione delle autorità cinesi -, riuscì a ottenere un successo pari a quello di tutti gli altri pirati più famosi, guidando 80.000 uomini e 1.500 navi. Nel 1810 ottenne la grazia, quando la pirateria divenne illegale anche in Cina.

Edward Teach “Barbanera” (1680-1718) è il pirata su cui sono circolate più leggende in assoluto. Di lui si dice che andasse in battaglia con delle micce accese per essere avvolto dal fumo e apparire più spaventoso, che bevesse rum misto a polvere da sparo, che fosse crudele con i suoi uomini tanto quanto con i prigionieri e per finire che avesse una barba lunga e fluente che lo rendeva minaccioso. Di certo non si sa quasi nulla, ma probabilmente è colui che più ha contribuito a costruire lo stereotipo del pirata nella cultura moderna.

Francois l’Olonnais (1635-1668) è stato uno dei pirati più crudeli che abbiano mai solcato i mari. Attivo insieme a un altro pirata soprannominato le Basque nel golfo del Venezuela, accumulò e sperperò ingenti ricchezze. Pare che l’Olonnese avesse una certa propensione per la tortura dei prigionieri e si dice che abbia addirittura mangiato il cuore di uno di essi. Il destino però gli riservò, con una certa dose di ironia, una fine simile: morì divorato dai cannibali.

Henry Morgan (1635-1688) trasferitosi in America Centrale al seguito di uno zio, Morgan si fece un nome razziando città e flotte spagnole. Quando fu catturato e ricondotto a Londra, in un momento di pace tra Gran Bretagna e Spagna, fu liberato per ordine del re Carlo II e rispedito in Giamaica, dove divenne ricco e potente combattendo i suoi vecchi compagni pirati, fino a diventare governatore dell’isola nel 1680.

 

Avatar

G.M.S. conosciuto dagli amici come Gianca-ex incursore di Marina, laureato in scienze politiche. Ha viaggiato molto in Africa francofona, Medio Oriente e Sud America, oggi in pensione, si occupa di tematiche escatologiche e sociali ma conserva l’amore per i viaggi e nuove conoscenze.

Rispondi

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: