Armageddon-la fine del mondo???-video

0

Armageddon si indica un luogo dove, secondo il Nuovo Testamento (Apocalisse 16,16), tre spiriti immondi radunerebbero, alla fine dei tempi, tutti i re della terra. L’interpretazione immediata, dato il contesto, è che si tratti della battaglia finale tra i re della terra (incitati da Satana) e Dio, tra il Bene e il Male.

Armageddon si indica un luogo dove, secondo il Nuovo Testamento (Apocalisse 16,16), tre spiriti immondi radunerebbero, alla fine dei tempi, tutti i re della terra. L’interpretazione immediata, dato il contesto, è che si tratti della battaglia finale tra i re della terra (incitati da Satana) e Dio, tra il Bene e il Male.

Nell’unico verso del Nuovo Testamento dove compare si dice che Armageddon è un termine ebraico. Esso sembra puntare a una località oggi chiamata Tel Megiddo, in Israele, a circa 15 km a sud-sudovest di Nazaret. L’antico nome era Har Məgiddô (“monte di Megiddo” o “di Mageddo”).

Nell’Antico Testamento il luogo è citato come luogo di molte battaglie decisive nell’antichità e comunemente considerato simbolo di strage e disfatta; anche se in un luogo prossimo a Megiddo (probabilmente Tell el-‘Amr, circa 19 km a nordovest della località), Barac, il condottiero della giudice Debora, il giudice Gedeone e il re Davide sconfissero i nemici di Israele.

*******************************************************************************

L’evangelista Giovanni scrive il Libro dell’Apocalisse. Il termine viene spesso usato per indicare la battaglia in sé oppure, nella sua accezione più estesa, l’Apocalisse stessa. Per estensione il termine può indicare, genericamente, una catastrofe.

Nell’Apocalisse gli angeli versano «le sette coppe dell’ira di Dio» sulla Terra (Ap 16,1). L’Armageddon viene dopo il versamento della sesta coppa:

« Poi il sesto angelo versò la sua coppa sul gran fiume Eufrate, e le sue acque si prosciugarono perché fosse preparata la via ai re che vengono dall’Oriente.

E vidi uscire dalla bocca del dragone, da quella della bestia e da quella del falso profeta tre spiriti immondi, simili a rane.

Essi sono spiriti di demoni capaci di compiere dei miracoli. Essi vanno dai re di tutta la terra per radunarli per la battaglia del gran giorno del Dio onnipotente.

(Ecco, io vengo come un ladro; beato chi veglia e custodisce le sue vesti perché non cammini nudo e non si veda la sua vergogna)

E radunarono i re nel luogo che in ebraico si chiama Harmaghedon.»

 

Questo passaggio è ambiguo, non è chiaro se vi è davvero successo qualcosa o se il raduno degli eserciti è solo un simbolo.nfatti, vi fu in quel posto un raduno dell’esercito romano in preparazione di uno degli attacchi a Gerusalemme nel 67d. C.  Questo ben si accorda con l’interpretazione ecclesiastica che la settima coppa dell’ira di Dio (Ap 16,17-21) si riferisca agli eventi che portarono alla distruzione di Gerusalemme nel 70 d.C.

Ciononostante, la menzione di un esercito proveniente da oriente composto da 200 milioni di soldati, numero impossibile per qualsiasi battaglia di quel tempo, può, invece, essere considerato come una predizione di eventi futuri.

Pochi decenni dopo la caduta di Gerusalemme, probabilmente poco dopo il completamento della stesura dell’Apocalisse, nei pressi di Meghiddo, in località Caporcotam sulla strada fra Cesarea e Beth Shean, venne stabilito il castrum della Legio VI Ferrata, una delle due legioni che presidiarono la Palestina per circa due secoli (l’altra era a Gerusalemme). Il sito è stato recentemente identificato in località el-Manach e gli scavi archeologici sono stati avviati nell’estate del 2013

battle-of-armageddon

 

elab-gms

Avatar

G.M.S. conosciuto dagli amici come Gianca-ex incursore di Marina, laureato in scienze politiche. Ha viaggiato molto in Africa francofona, Medio Oriente e Sud America, oggi in pensione, si occupa di tematiche escatologiche e sociali ma conserva l’amore per i viaggi e nuove conoscenze.

Rispondi

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: