sistema geocentrico-il pensiero di Copernico…

0

Nicola Copernico il grande astronomo polacco, nato a Toruń, nel febbraio 1473 , deceduto a Frombork, nel maggio del1543 che per primo mise in dubbio il sistema geocentrico delle teorie di Aristotele e di Tolomeo.

astrofisicaPer circa quattordici secoli, la visione tolemaica della Terra immobile al centro dell’universo e circondata dalle sfere celesti, non era mai stata messa in discussione. Copernico, nel suo De Rivolutionibus Orbium Coelestium, ipotizzava innanzitutto che la Terra non fosse il centro dell’Universo, ma che ruotasse attorno al Sole. Una tale idea, che toglieva alla Terra la sua posizione privilegiata al centro dell’Universo, avrà una straordinaria ripercussione nel modo di pensare in tutto l’Occidente.

Va detto che la Chiesa in quei tempi era egemone della cultura e di idee poco progresiste in quanto vedeva la scienza e le scoperte scientifiche come mine all’integrità della fede a parte il fatto poi delle riforme religiose imperversanti nei principati nel nord Europa.

Infatti già attorno alla metà del nostro millennio la Chiesa Cattolica viveva momenti difficili, come la riforma protestante e la nascita di nuove forme di credo basate sulla Bibbia ed il Vangelo mettevano in crisi l’ambiente religioso, per altro più interessato al potere temporale, gestito da un clero spesso corrotto e ben lontano dai dogmi della fede.

Per salvare la Chiesa venne costituita la Santa Inquisizione, il cui scopo era quello d’eliminare le opposizioni religiose e tenere sotto controllo i moti di rivolta al potere. E’ in questo clima che l’Astronomia, ma anche altre scienze, riescono a scrollarsi di dosso il freno della religione imposto dalla Chiesa di Roma

Nel 1500 l’astronomo Mikolai Kopernik (1473-1543), meglio noto oggi come Niccolò Copernico, convinto che l’universo sia molto più semplice di come lo interpreta Tolomeo, si accorge che sostituendo la Terra con il Sole e utilizzando una semplice orbita circolare per tutti i pianeti risolve in modo semplice il problema del moto retrogrado dei pianeti, moto puramente apparente e che dimostra come la Terra orbiti intorno al Sole. Purtroppo i suoi calcoli non vanno d’accordo con la realtà perchè i pianeti non si trovavano là dove i suoi calcoli prevedevano. Copernico morirà senza sapere dov’era il suo errore.

kopsysSarà Johannes Kepler (1571-1630), meglio noto come Keplero, il quale ritiene corretta l’ipotesi di Copernico e svelerà l’errore che non la rendeva attuabile. Proprio grazie alla enorme massa di dati ottenuta da Ticone sui pianeti, Keplero capisce che i pianeti non orbitano attorno al Sole con un moto perfettamente circolare, ma bensì ellittico. Keplero arriva a formulare le tre leggi omonime che regolano il moto dei pianeti e di tutti gli oggetti celesti orbitanti attorno ad altri corpi.

Questi studi danno l’avvio alla cosi detta Rivoluzione astronomica ossia una nuova visione dell’universo producente l’ avvio della Rivoluzione scientifica dando un forte contribuito al passaggio dall’età medioevale all’età moderna, e l’inizio di quel processo di pensiero che ha coinvolto astronomia, filosofia e teologia.

La cosiddetta visione copernicana dell’universo non è solo il frutto di Copernico e di altri astronomi e fisici quali Keplero e Galileo, ma deve molto anche all’impegno ed alle intuizioni di un filosofo come Giordano Bruno, che espresse, a partire dall’adesione al sistema astronomico di Copernico, una nuova visione del cosmo, del posto dell’uomo in esso e della Divinità.

elab.da g.m.s.

G.M.S.

G.M.S. conosciuto dagli amici come Gianca-ex incursore di Marina, laureato in scienze politiche. Ha viaggiato molto in Africa francofona, Medio Oriente e Sud America, oggi in pensione, si occupa di tematiche escatologiche e sociali ma conserva l’amore per i viaggi e nuove conoscenze.

Rispondi

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: