Una antica religione- Archetipo di tutte le altre?

0

Una antica religione- Archetipo di tutte le altre?

Una religione è un complesso di credenze, comportamenti, atti rituali e culturali, mediante cui un gruppo umano esprime un rapporto con qualche ordine soprannaturale o realtà ultraterrena o che attiene ai significati ultimi dell’esistenza.

Una religione contiene sistemi di valori e significati che investono la condizione umana, l’esistenza, l’ordine cosmico, e spesso altri aspetti della vita.

Le religioni sono sempre in qualche misura istituzioni sociali, cioè sono condivise, dotate di regole e strutture sociali ordinate, dove singoli individui sono spesso designati a qualche ruolo o prerogativa collegate alla prassi religiosa.

Secondo la tradizione lo Zoroastrismo, anche detto Mazdeismo, nasce con la parola di Zarathustra (Zoroastro), nella Persia o meglio nell’attuale Iran.

In realtà, anche se alcuni zoroastriani lo fanno risalire solo al 600 a.C, analisi storiche sullo stile della sua scrittura situano la vita di Zarathustra fra il 1500 e il 1000 a.C.

Lo Zoroastrismo

Il profeta Zarathustra, originario della Media, fondo il Mazdeismo (o Zoroastrismo). Egli si racconta andò via dal suo paese e si rifugiò in Iran Orientale, secondo la tradizione, all’età di trent’anni, dopo un lungo periodo di meditazione, Zarathustra ebbe in visione il dio Ahura Mazda, onnipotente creatore di ogni cosa, nonché principio del bene, che gli ordinò di predicare la vera religione e combattere la menzogna, alleata del principio malvagio Angra Mainyu, con la sua predicazione fece numerosi proseliti, tra cui viene annoverato il principe Histape, padre di Dario che diverrà un potente re persiano

La popolazione stanziale locale continuamente esposta a pericoli di invasioni da parte di popolazioni nomadi, fu socialmente ben disposta ad accettare una nuova religione basata sulla redenzione e la non violenza. Le dottrine predicate da Zarathustra sono conservate nel testo sacro noto come Avesta  mentre nel Gatha,sono raccolti gli inni attribuiti allo stesso profeta

La morale zarathustriana,si basa sulla triade “buon pensiero, buone parole, buone opere”.

Secondo Zarathustra il mondo è retto da due principi; il bene ed il male,il primo si identifica in Ahuramazdah, ispirato alle forze della natura, il secondo nello spirito malefico Ahriman.

I due spiriti hanno ingaggiato una lotta, interpretata come la lotta tra il pensato e l’intelletto,che deve volgere con la vittoria dello spirito buono.

In realtà lo Zorathustrianismo si tratta di un  “monoteismo imperfetto”, in quanto predilige solo il bene, tutta l’umanità è partecipe a questa lotta, in quanto è divisa tra uomini retti e uomini cattivi, che seguono due divinità diverse.

Dopo la morte, ognuno verrà giudicato da un essere divino ed i buoni andranno in paradiso, i cattivi subiranno una lunga pena. Vi sarà poi alla fine del mondo un giudizio universale, secondo il quale tutti subiranno la prova del fuoco.

L’uomo deve evitare e combattere l’eretico, deve essere buono con gli animali, curarli e trattarli bene averne sacra la vita.

Analogamente un buon principe combatte per la religione del giusto, difende il popolo, nutre il povero, protegge il debole.

Cosi come viene considerato cattivo chi è un pessimo giudice, l’uomo che abbandona il campo e colui che opprime gli altri.

I sacrifici di sangue sono vietati, perché gli animali sono venerati in quante creature volute dal divino in parte per servire l’uomo, ed altre per mantenere l’equilibrio naturale.

I morti non possono essere né sepolti, né bruciati, né immersi per non contaminare i tre elementi sacri che sono la terra, l’acqua ed il fuoco.

I cadaveri vengono quindi posti su torri innalzate a questo scopo,dette torri del silenzio, le ossa scarnificate dagli avvoltoi, animali sacri che si elevandosi in volo alto verso il cielo trasportano idealmente l’essere più vicino al grande giudice universale esse poi si saranno poste in ossari appositamente scavati nella roccia.

Questa religione ha molti punti in comune con il buddhismo, e il vedaismo nato in India circa nello stesso periodo. Entrambi i movimenti nascono dalla protesta contro pratiche crudeli ed i riti sanguinari in uso nelle più antiche religioni.

Il Mazdeismo come religione è stata a lungo professata nell’impero persiano. essa nacque e raggiunse il suo massimo splendore nel periodo Achemenide in quanto legatasi al potere statale permettendo alla classe sacerdotale una certa liberta di gestione di strutture sociali.

Dio era identificato con il nome di Ahuramazdah, creatore di tutto,è lui che guida gli atti del re, a cui ha dato direttamente il poter,bisogna precisare che la Persia degli Achemenidi pur non  essendo uno stato a fondamento religioso, ne accettava pero i principi e ne favoriva la diffusione..

Questo modello religioso si sviluppa con Dario a cui il potere è detto sia  conferito da dio stesso in quanto custode della natura e preoccupato con il suo governo di soddisfare le esigenze primarie del suo popolo.

Il libro sacro degli Zarathustriani è l’Avesta, consistente in una raccolta di ben 21 libri in parte scritti dallo stesso profeta ed in parte aggiunti dai successori essi sono scritti nell’antica lingua parsi e raccolti in diverse centinaia di anni, oggi comunque in gran parte dispersi.

La parte essenziale dell’Avesta e la Gatha una raccolta di inni e preghiere dettate da lo stesso Zarathustra mentre i testi liturgici sono detti Yasna vi sono poi i Visprad scritti successivi al profeta.

Oggi i professanti questa antica fede sono circa 180.000 parte ancora in Iran la maggior parte in India piccole comunità di fedeli comunque sono disperse un po’ in tutto il medio Oriente e tollerate dall’Islam..

Elaborato da g.m.s.

G.M.S.

G.M.S. conosciuto dagli amici come Gianca-ex incursore di Marina, laureato in scienze politiche. Ha viaggiato molto in Africa francofona, Medio Oriente e Sud America, oggi in pensione, si occupa di tematiche escatologiche e sociali ma conserva l’amore per i viaggi e nuove conoscenze.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: