solo se hai uno spirito romantico guarda questo-omaggio a J.Prevert (video)

0

poesia-goethe

Sono andato al mercato degli uccelli E ho comprato degli uccelli Per te amore mio
Sono andato al mercato dei fiori E ho comprato dei fiori Per te amore mio
Sono andato al mercato dei rottami E ho comprato catene Pesanti catene Per te amore mio
Poi sono andato al mercato degli schiavi E ti ho cercata Ma senza trovarti amore mio

___________________________________________

La poesia di Jacques Prévert è una poesia scritta per essere detta e quindi più parlata che scritta, fatta per entrare a far parte della nostra vita. Ciò che esce con prepotenza è il concetto di amore come unica salvezza del mondo, un amore implorato, sofferto, tradito, ma alla fine sempre ricercato. Una gioia che coincide con la nascita e con la vita, e a sua volta con la primavera le grand bal du printemps e anche con la figura del bambino, la sua semplicità e gioia che si ribella alle istituzioni, come la scuola, quel posto dove “si entra piangendo e si esce ridendo”.

Come già detto il ribellarsi alle istituzioni e la voglia estrema di libertà si ritrova pienamente nell’immagine dell’uccello, più volte presente nella poesia di Prévert.

L’amore non si può incatenare o forzare, è quanto di più spontaneo esista al mondo, chiunque provi ad istituzionalizzarlo o a sottometterlo finisce inevitabilmente per perderlo “je suis allé au marché aux esclaves mais je ne t’ai pas trouvée mon amour“, anzi quando si prova l’amore, quello vero non vi è neanche il desiderio di incatenarlo, è spontaneo, libero, come quello de I ragazzi che si amano.

Il germe della gioia c’è sempre, il male, per quanto possa aver preso il sopravvento in tutte le sue forme, non riesce ad essere totalizzante, “tout le monde ne peut pas tuer tout le monde, croyez en ma vielle expérience. et alors tout saccagé qu’il est le grand bal du printemps peut-etre ne fait que recommencer“.

_____________________________________________________-

poesie-amore

G.M.S.

G.M.S. conosciuto dagli amici come Gianca-ex incursore di Marina, laureato in scienze politiche. Ha viaggiato molto in Africa francofona, Medio Oriente e Sud America, oggi in pensione, si occupa di tematiche escatologiche e sociali ma conserva l’amore per i viaggi e nuove conoscenze.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: