El gaucho Martín Fierro (video)

0

Martín Fierro  un poema epico argentino

Molte delle nuove repubbliche che nascono in America del Sud, dopo aver ottenuto l’indipendenza dalla Spagna, iniziano la ricerca di una propria identità nazionale e il gaucho Martín Fierro diventa il simbolo di quella nuova Argentina

Il poema narra del gaucho Martín Fierro, esaltandone il carattere indipendente, fiero e disposto al sacrificio. Il tema del poema è concepito in polemica contro le tendenze moderniste della letteratura europea sostenute dal presidente argentino Domingo Faustino Sarmiento conferenze pubblicate col titolo El payador, sostenne che questo poema doveva essere «Il libro nazionale degli argentini», riconoscendo alla figura del gaucho la qualità di genuino rappresentante del paese, emblema nazionalistico dell’argentinità.

Per Ricardo Rojas il Martín Fierro rappresentava il classico della letteratura argentina per eccellenza. Il gaucho non era più considerato un fuorilegge, ma un eroe nazionale. Leopoldo Marechal, in un saggio intitolato Simbolismos del Martín Fierro (I simbolismi del Martín Fierro) volle interpretarlo in chiave allegorica, mentre José María Rosa vi vedeva un’interpretazione della storia argentina.

L’opera di Hernández è apparsa in più di cento edizioni in Argentina e, all’estero, è stata tradotta in più di settanta lingue, persino in Quechua, per opera di Sixto Palavecino e Gabriel Conti.

Da sempre si specula sull’effettiva esistenza di Martín Fierro come figura storica nel luogo e nel tempo in cui Hernández ambientò il suo poema.

Alcuni fanno risalire la storia di Hernández a un gaucho ribelle con questo nome (abbastanza comune in Argentina) che visse nella zona del Tuyú chiamata Lobería Grande e attualmente Mar del Plata.

La famiglia di Hernández aveva dei possedimenti in questa zona e l’autore vi passò gran parte dell’infanzia e della giovinezza. La maggioranza dei critici tuttavia ritengono che la figura di Martín Fierro sia stata immaginata da Hernández con valore paradigmatico e ideale per incarnare il tipico gaucho della fine dell’Ottocento.

Il personaggio di un altro poema “gauchesco”, il gaucho Don Segundo Sombra, è realmente esistito, ma nell’opera la sua figura è comunque romanzata. In ogni caso è storicamente documentato che vicino Mar del Plata, nelle zone di macchia presso la costa, si rifugiarono spesso gaucho ribelli, specialmente dopo la battaglia di Caseros e al tempo della Guerra della Triplice Alleanza. images( La guerra della triplice alleanza, nota anche come guerra paraguaiana nel 1865-1870, fu il più sanguinoso conflitto della storia dell’America Latina. Venne combattuto dal Paraguay contro le tre nazioni alleate di Argentina, Brasile, ed Uruguay..Il Paraguay era stato coinvolto per anni in dispute sui confini e le tariffe con i suoi più potenti vicini, Argentina e Brasile. Allo stesso tempo gli uruguaiani avevano lottato per ottenere e conservare l’indipendenza dalle stesse potenze, in particolare dal Brasile.)

 

G.M.S.

G.M.S. conosciuto dagli amici come Gianca-ex incursore di Marina, laureato in scienze politiche. Ha viaggiato molto in Africa francofona, Medio Oriente e Sud America, oggi in pensione, si occupa di tematiche escatologiche e sociali ma conserva l’amore per i viaggi e nuove conoscenze.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: