NSA e Edward J. Snowden-conoscere per capire…

0

untitledPer assolvere al suo compito l’NSA può controllare buona parte del traffico telefonico americano e ha a disposizione un numero imprecisato di satelliti sempre puntati sia sulla America, sia sul resto del Mondo. Essendo nata molto silenziosamente, ed occupandosi di servizi di sicurezza ed intelligence, in passato è stata fatta ironia sull’acronimo che la definisce traducendolo in No Such Agency, ovvero l’agenzia che non esiste.

Si ritiene che l’NSA sia la più grande agenzia di intelligence statunitense. Ed oggi potremmo dire mondiale, fondataondata negli Stati Uniti da un ordine esecutivo presidenziale nel 1947, insieme alla CIA, l’omologa agenzia che si occupa dello spionaggio esterno, l’ NSA lavora in stretta interdipendenza con il Dipartimento della Difesa Statunitense.

L’ NSA è una delle componenti chiave della comunità di intelligence Statunitense che fa capo al direttore dell’Intelligence nazionale.

Il quartier generale dell’NSA è a Fort George G. Meade nel Maryland, a circa 16 chilometri da Washington. Il Centro operativo dell’NSA è precisamente a 39°06′35.48″N 76°46′11.44″W/ 39.1098556°N 76.7698444°O/ 39.1098556; -76.7698444

Il lavoro di sicurezza nazionale del governo ha coinvolto l’NSA in numerose aree tecnologiche inclusa la progettazione di molti modelli hardware e software, la produzione di semiconduttori dedicati ed avanzata ricerca crittografica. L’agenzia contratta con industrie private per materiali, equipaggiamenti e ricerche che non sviluppa autonomamente.

La storia dell’NSA può essere tracciata partendo dalla sua origine di organizzazione inizialmente sviluppata con il Dipartimento della Difesa al pari dell’Agenzia di Sicurezza delle Forze Armate dal 20 marzo 1949. Tale agenzia non era responsabile delle direzione delle unità di comunicazione e di spionaggio elettronico (Army Security Agency, Naval Security Group e Air Force Security Service).

Comunque, l’agenzia aveva poco potere e mancava di un meccanismo di coordinamento centralizzato. La creazione dell’NSA risultò da una nota del 10 dicembre 1951, inviata dal direttore della CIA, Walter Bedell Smith a James B. Lay, segretario esecutivo del Consiglio di Sicurezza Nazionale.

Nella nota si osservava che “il controllo e la coordinazione, della raccolta e analisi delle comunicazioni dell’intelligence si è rivelata inefficace” e raccomandava un’indagine sulle attività dell’intelligence sulle comunicazioni. La proposta venne approvata il 13 dicembre 1951, e lo studio autorizzato il 28 dicembre dello stesso anno. Il rapporto venne completato il 13 giugno 1952. Generalmente noto come “Rapporto della Commissione Brownell”, dal presidente della commissione Herbert Brownell, esso analizzò la storia delle attività dell’intelligence delle comunicazioni statunitensi e suggerì il bisogno di un maggiore livello di coordinazione e direzione a livello nazionale. Come indica il cambio nel nome dell’agenzia di sicurezza, il ruolo dell’ NSA venne esteso oltre quello delle forze armate.

L’NSA venne autorizzata nel giugno 1952 dal presidente Harry S.Truman con l’ordine esecutivo 12333 e venne istituita formalmente nel novembre successivo. L’ordine esecutivo di Truman era esso stesso classificato e rimase sconosciuto al pubblico per più di una generazione.

L’NSA venne profondamente coinvolta in controversie riguardanti il suo coinvolgimento nella creazione del Data Encryption Standard (DES), un sistema di cifratura standard e pubblico, usato dal governo statunitense, durante il suo sviluppo da parte dell’ IBM negli anni 1970, la NSA raccomandò modifiche all’algoritmo.

Ci fu il sospetto che l’agenzia avesse deliberatamente indebolito l’algoritmo a sufficienza da permetterle di intercettarlo se necessario. Il sospetto era che un componente critico – le cosiddette S-box – fosse stato alterato per inserire una backdoor e che la lunghezza della chiave fosse stata ridotta, rendendo più facile alla NSA scoprirla, usando una massiccia potenza di calcolo.

La reinvenzione pubblica della tecnica nota come crittanalisi differenziale, suggerì che una delle modifiche (alle S-box) fosse in realtà stata suggerita per rafforzare l’algoritmo contro questo, all’epoca sconosciuto al pubblico metodo di attacco. La criptoanalisi differenziale rimase sconosciuta al pubblico fino a quando non venne reinventata indipendentemente e pubblicata, qualche decennio dopo.

D’altra parte l’abbreviazione della chiave crittografica da 128 bit, come raccomandata nella proposta IBM, a soli 56 bit può essere interpretata solo come un indebolimento intenzionale dell’algoritmo da parte dell’NSA, che rende possibile una ricerca esaustiva della chiave a chi dispone della potenza di calcolo e delle sovvenzioni necessarie.

Forse a causa della precedente citata controversia, il coinvolgimento dell’NSA nella scelta di un successore del DES, l’Advanced Encryption Standard (AES), venne limitata al test delle prestazioni hardware.

L’NSA fu una parte importante nel dibattito della metà degli anni 1990 sull’esportazione della crittografia. Il software e l’hardware crittografici sono stati per lungo tempo classificati, assieme ad aerei da combattimento, carri armati, cannoni e bombe atomiche, come munizioni controllabili.

L’NSA/CSS ha, talvolta, tentato di limitare la pubblicazione di ricerche accademiche sulla crittografia; ad esempio la cifratura Khufu e Khafre.

L’NSA/CSS, in combinazione con le equivalenti agenzie di Regno Unito(Government Communications Headquarters), Canada(Communications Security Establishment),Australia(Defence Signals Directorate), e Nuova Zelanda(Government Communications Security Bureau), altrimenti note come gruppo UKUSA, è ritenuta responsabile, tra le altre cose, del funzionamento del sistema ECHELON.

Si ritiene che le capacità di tale ente comprendano l’abilità di monitorare una grande parte delle comunicazioni civili, telefoniche, fax e dati del mondo. Il sistema ha una delle sue basi più importanti nella stazione nominalmente diretta dalla RAF vicino ad Harrogate nello Yorkshire.

Un altro sito, a Sugar Grove in Virginia, intercetta tutte le comunicazioni internazionali che entrano dagli USA orientali, mentre un sito nei pressi di YakimaWashington intercetta il traffico negli USA Occidentali.

Dal punto di vista tecnico, quasi tutte le moderne comunicazioni telefoniche, internet, fax e via satellite sono sfruttabili a causa dei recenti progressi tecnologici e della natura “aperta” di molte delle comunicazioni radio in tutto il mondo. Le presunte operazioni di raccolta dell’NSA hanno generato molte critiche, che nascono dall’assunto che l’ NSA/CSS rappresenti una violazione della privacy dei cittadini statunitensi.

Comunque, la Direttiva 18 della United States Signals Intelligence dell’NSA proibisce decisamente l’intercettazione o la raccolta di informazioni riguardanti “persone, entità, aziende o organizzazioni statunitensi” senza esplicito permesso scritto del Procuratore Generale degli Stati Uniti. La Corte Suprema ha sentenziato che le agenzie di intelligence non possono condurre operazioni di sorveglianza contro cittadini statunitensi.

Esistono naturalmente pochi casi estremi in cui raccogliere informazioni su un’entità statunitense può essere permesso senza una deroga all’USSID 18, come nel caso di un segnale di richiesta di aiuto civile, o per emergenze improvvise (come l’11 settembre; comunque il Patriot Act ha modificato significativamente la legittimità della privacy).

Le prove suggeriscono fortemente che in pratica, l’NSA/CSS aggira le restrizioni sulla sorveglianza interna grazie alle agenzie sue partner, di altre nazioni, le quali spiano non solo i cittadini statunitensi.

Nel passato ci sono stati presunti casi di violazioni improprie dell’USSID 18, che avvennero in violazione dello statuto dell’ NSA che vietava la violazione della privacy sia dei cittadini sia delle imprese oltre ovviamente a centri sensibili di altri Paesi.

Ma questo status di intercettazione e spionaggio vero e proprio è smentito da ECHELON guardato con indignazione dai cittadini di paesi esterni all’alleanza UKUSA, con diffusi sospetti che il governo statunitense lo usi per motivi diversi dalla sicurezza nazionale, ma come detto per spionaggio politico e industriale. Lo scopo dichiarato dell’NSA/CSS è unicamente quello di acquisire informazioni importanti di intelligence riguardanti la sicurezza nazionale o le operazioni di intelligence militare in corso nel mondo e più ancora dove gli interessi USA sono prevalenti

has-nsa-leaker-I segreti rivelati da Edward Joseph Snowden un informatico statunitense.Ex tecnico della Central Intelligence Agency (CIA) e fino al 10 giugno2013 collaboratore della Booz Allen Hamilton (azienda di tecnologia informatica consulente della NSA, la National Security Agency), è noto per aver rivelato pubblicamente dettagli di diversi programmi di sorveglianza di massa del governo statunitense e britannico, fino ad allora tenuti segreti.

Attraverso la collaborazione con Glenn Greenwald, giornalista del The Guardian che ha pubblicato una serie di denunce sulla base di sue rivelazioni avvenute nel giugno 2013, Snowden ha rivelato diverse informazioni su programmi di intelligence secretati, tra cui il programma di intercettazione telefonica tra Stati Uniti ed Unione Europea riguardante i metadati delle comunicazioni, il PRISM, Tempora e programmi di sorveglianza Internet. Snowden ha affermato che le rivelazioni costituiscono uno sforzo “per informare il pubblico su ciò che viene fatto in loro nome e quello che è fatto contro di loro”.

Le rivelazioni di Snowden riguardano alcune fra le violazioni più significative della storia della NSA. Matthew M. Aid, uno storico di intelligence di Washington, ha affermato che le sue rivelazioni hanno “confermato i sospetti di lunga data che la sorveglianza della NSA negli Stati Uniti è più invasiva di quanto pensavamo”. Il 14 giugno2013 i procuratori federali degli Stati Uniti hanno presentato a Snowden una denuncia, resa pubblica il 21 giugno, con accuse di furto di proprietà del governo, comunicazione non autorizzata di informazioni della difesa nazionale e comunicazione volontaria di informazioni segrete con una persona non autorizzata. Le ultime due accuse sono sottoposte alla legislazione sullo spionaggio.

Perché le rivelazioni di Snowden sono così importanti?
Per la prima volta in assoluto Snowden ha permesso di documentare con file “top secret/noforn” (top secret e non rilasciabili a cittadini stranieri) della National Security Agency come le intercettazioni dell’Agenzia siano effettivamente di massa. Come scrive l’esperto mondiale di Nsa, James Bamford, «nonostante le smentite ufficiali, i documenti dettagliano una massiccia operazione finalizzata a tracciare ogni telefonata ogni giorno miliardi di miliardi di dati non solo privati ma anche sensibili di vari Paesi, operazione che dirotta verso Fort Meade ossia la sede dell’NSA le comunicazioni internet che entrano ed escono da Google, Apple, Yahoo e altri giganti della Rete web.

Per assolvere al suo compito l’ NSA può controllare buona parte del traffico telefonico americano e ha a disposizione un numero imprecisato di satelliti sempre puntati sia sulla America, sia sul resto del Mondo. Essendo nata molto silenziosamente, ed occupandosi di servizi di sicurezza ed intelligence, in passato è stata fatta ironia sull’acronimo che la definisce traducendolo in No Such Agency, ovvero l’agenzia che non esiste.

Si ritiene che l’ NSA sia la più grande agenzia di intelligencestatunitense. Ed oggi potremmo dire mondiale.Fondata negli Stati Uniti da un ordine esecutivo presidenziale nel 1947, insieme alla CIA, l’omologa agenzia che si occupa dello spionaggio esterno, l’ NSA lavora in stretta interdipendenza con il Dipartimento della Difesa Statunitense. L’ NSA è una delle componenti chiave della comunità di intelligence Statunitense che fa capo al direttore dell’Intelligence nazionale. Anche se è stata finanziata molto più ampiamente della CIA, ha avuto un basso rilievo fino a pochi anni fa.

A causa del suo operato nel lavoro d’ascolto l’ NSA è stata orientata significativamente verso studi crittografici, continuando il lavoro delle agenzie precedenti che sono state responsabili della rottura di molti algoritmi di crittografia durante la Seconda guerra mondiale.

Il quartier generale dell’ NSA è a Fort George G. Meade nel Maryland, a circa 16 chilometri da Washington. Il Centro operativo dell’NSA è precisamente a 39°06′35.48″N 76°46′11.44″W/ 39.1098556°N 76.7698444°O/ 39.1098556; -76.7698444

Il lavoro di sicurezza nazionale del governo ha coinvolto l’NSA in numerose aree tecnologiche inclusa la progettazione di molti modelli hardware e software, la produzione di semiconduttori dedicati ed avanzata ricerca crittografica. L’agenzia contratta con industrie private per materiali, equipaggiamenti e ricerche che non sviluppa autonomamente.

La storia dell’ NSA può essere tracciata partendo dalla sua origine di organizzazione inizialmente sviluppata con il Dipartimento della Difesa al pari dell’Agenzia di Sicurezza delle Forze Armate dal 20 marzo 1949. Tale agenzia non era responsabile delle direzione delle unità di comunicazione e di spionaggio elettronico (Army Security Agency, Naval Security Group e Air Force Security Service).

Comunque, l’agenzia aveva poco potere e mancava di un meccanismo di coordinamento centralizzato. La creazione dell’NSA risultò da una nota del 10 dicembre 1951, inviata dal direttore della CIA, Walter Bedell Smith a James B. Lay, segretario esecutivo del Consiglio di Sicurezza Nazionale.

Nella nota si osservava che “il controllo e la coordinazione, della raccolta e analisi delle comunicazioni dell’intelligence si è rivelata inefficace” e raccomandava un’indagine sulle attività dell’intelligence sulle comunicazioni. La proposta venne approvata il 13 dicembre 1951, e lo studio autorizzato il 28 dicembre dello stesso anno. Il rapporto venne completato il 13 giugno 1952. Generalmente noto come “Rapporto della Commissione Brownell”, dal presidente della commissione Herbert Brownell, esso analizzò la storia delle attività dell’intelligence delle comunicazioni statunitensi e suggerì il bisogno di un maggiore livello di coordinazione e direzione a livello nazionale. Come indica il cambio nel nome dell’agenzia di sicurezza, il ruolo dell’NSA venne esteso oltre quello delle forze armate.

L’NSA venne autorizzata nel giugno 1952 dal presidente Harry S. Truman con l’ordine esecutivo 12333 e venne istituita formalmente nel novembre successivo. L’ordine esecutivo di Truman era esso stesso classificato e rimase sconosciuto al pubblico per più di una generazione.

L’NSA venne profondamente coinvolta in controversie riguardanti il suo coinvolgimento nella creazione del Data Encryption Standard (DES), un sistema di cifratura standard e pubblico, usato dal governo statunitense. Durante il suo sviluppo da parte dell’IBM negli anni 1970, la NSA raccomandò modifiche all’algoritmo. Ci fu il sospetto che l’agenzia avesse deliberatamente indebolito l’algoritmo a sufficienza da permetterle di intercettarlo se necessario. Il sospetto era che un componente critico – le cosiddette S-box – fosse stato alterato per inserire una backdoor e che la lunghezza della chiave fosse stata ridotta, rendendo più facile alla NSA scoprirla, usando una massiccia potenza di calcolo.

La reinvenzione pubblica della tecnica nota come crittanalisi differenziale, suggerì che una delle modifiche (alle S-box) fosse in realtà stata suggerita per rafforzare l’algoritmo contro questo – all’epoca sconosciuto al pubblico – metodo di attacco. La criptoanalisi differenziale rimase sconosciuta al pubblico fino a quando non venne reinventata indipendentemente e pubblicata, qualche decennio dopo. D’altra parte l’abbreviazione della chiave crittografica da 128 bit, come raccomandata nella proposta IBM, a soli 56 bit può essere interpretata solo come un indebolimento intenzionale dell’algoritmo da parte dell’NSA, che rende possibile una ricerca esaustiva della chiave a chi dispone della potenza di calcolo e delle sovvenzioni necessarie.

Forse a causa della precedente citata controversia, il coinvolgimento dell’NSA nella scelta di un successore del DES, l’Advanced Encryption Standard (AES), venne limitata al test delle prestazioni hardware.

L’NSA fu una parte importante nel dibattito della metà degli anni 1990 sull’esportazione della crittografia. Il software e l’hardware crittografici sono stati per lungo tempo classificati, assieme ad aerei da combattimento, carri armati, cannoni e bombe atomiche, come munizioni controllabili.

L’NSA/CSS ha, talvolta, tentato di limitare la pubblicazione di ricerche accademiche sulla crittografia; ad esempio la cifratura Khufu e Khafre.

L’NSA/CSS, in combinazione con le equivalenti agenzie di Regno Unito(Government Communications Headquarters), Canada(Communications Security Establishment),Australia(Defence Signals Directorate), e Nuova Zelanda(Government Communications Security Bureau), altrimenti note come gruppo UKUSA, è ritenuta responsabile, tra le altre cose, del funzionamento del sistema ECHELON.

Si ritiene che le capacità di tale ente comprendano l’abilità di monitorare una grande fetta delle comunicazioni civili, telefoniche, fax e dati del mondo. Il sistema ha una delle sue basi più importanti nella stazione nominalmente diretta dalla RAF vicino ad Harrogate (Yorkshire). Un altro sito, a Sugar Grove (Virginia Occidentale), intercetta tutte le comunicazioni internazionali che entrano dagli USA orientali, mentre un sito nei pressi di Yakima (Washington) intercetta il traffico negli USA Occidentali.

Dal punto di vista tecnico, quasi tutte le moderne comunicazioni telefoniche, internet, fax e via satellite sono sfruttabili a causa dei recenti progressi tecnologici e della natura “aperta” di molte delle comunicazioni radio in tutto il mondo. Le presunte operazioni di raccolta dell’NSA hanno generato molte critiche, che nascono dall’assunto che l’NSA/CSS rappresenti una violazione della privacy dei cittadini statunitensi.

Comunque, la Direttiva 18 della United States Signals Intelligence dell’NSA proibisce decisamente l’intercettazione o la raccolta di informazioni riguardanti “persone, entità, aziende o organizzazioni statunitensi” senza esplicito permesso scritto del Procuratore Generale degli Stati Uniti. La Corte Suprema ha sentenziato che le agenzie di intelligence non possono condurre operazioni di sorveglianza contro cittadini statunitensi.

Esistono naturalmente pochi casi estremi in cui raccogliere informazioni su un’entità statunitense può essere permesso senza una deroga all’USSID 18, come nel caso di un segnale di richiesta di aiuto civile, o per emergenze improvvise (come l’11 settembre; comunque il Patriot Act ha modificato significativamente la legittimità della privacy).

Le prove suggeriscono fortemente che in pratica, l’NSA/CSS aggira le restrizioni sulla sorveglianza interna grazie alle agenzie sue partner, di altre nazioni, le quali spiano non solo i cittadini statunitensi.

Nel passato ci sono stati presunti casi di violazioni improprie dell’USSID 18, che avvennero in violazione dello statuto dell’NSA che vietava la violazione della privacy sia dei cittadini sia delle imprese oltre ovviamente a centri sensibili di altri Paesi.

Ma questo status di intercettazione e spionaggio vero e proprio è smentito da ECHELON guardato con indignazione dai cittadini di paesi esterni all’alleanza UKUSA, con diffusi sospetti che il governo statunitense lo usi per motivi diversi dalla sicurezza nazionale, ma come detto per spionaggio politico e industriale. Lo scopo dichiarato dell’NSA/CSS è unicamente quello di acquisire informazioni importanti di intelligence riguardanti la sicurezza nazionale o le operazioni di intelligence militare in corso nel mondo e più ancora dove gli interessi USA sono prevalenti

I segreti rivelati da Edward Joseph Snowden un informaticostatunitense.Ex tecnico della Central Intelligence Agency (CIA) e fino al 10 giugno2013 collaboratore della Booz Allen Hamilton (azienda di tecnologia informatica consulente della NSA, la National Security Agency), è noto per aver rivelato pubblicamente dettagli di diversi programmi di sorveglianza di massa del governo statunitense e britannico, fino ad allora tenuti segreti.

Attraverso la collaborazione con Glenn Greenwald, giornalista del The Guardian che ha pubblicato una serie di denunce sulla base di sue rivelazioni avvenute nel giugno 2013, Snowden ha rivelato diverse informazioni su programmi di intelligence secretati, tra cui il programma di intercettazione telefonica tra Stati Uniti ed Unione Europea riguardante i metadati delle comunicazioni, il PRISMTempora e programmi di sorveglianza Internet.

Snowden ha affermato che le rivelazioni costituiscono uno sforzo “per informare il pubblico su ciò che viene fatto in loro nome e quello che è fatto contro di loro”.

Le rivelazioni di Snowden riguardano alcune fra le violazioni più significative della storia della NSA. Matthew M. Aid, uno storico di intelligence di Washington, ha affermato che le sue rivelazioni hanno “confermato i sospetti di lunga data che la sorveglianza della NSA negli Stati Uniti è più invasiva di quanto pensavamo”.

Il 14 giugno2013 i procuratori federali degli Stati Uniti hanno presentato a Snowden una denuncia, resa pubblica il 21 giugno, con accuse di furto di proprietà del governo, comunicazione non autorizzata di informazioni della difesa nazionale e comunicazione volontaria di informazioni segrete con una persona non autorizzata. Le ultime due accuse sono sottoposte alla legislazione sullo spionaggio.

Perché le rivelazioni di Snowden sono così importanti?
Per la prima volta in assoluto Snowden ha permesso di documentare con file “top secret/noforn” (top secret e non rilasciabili a cittadini stranieri) della National Security Agency come le intercettazioni dell’Agenzia siano effettivamente di massa.

Come scrive l’esperto mondiale di NSA, James Bamford, «nonostante le smentite ufficiali, i documenti dettagliano una massiccia operazione finalizzata a tracciare ogni telefonata ogni giorno miliardi di miliardi di dati non solo privati ma anche sensibili di vari Paesi, operazione che dirotta verso Fort Meade ossia la sede dell’ NSA le comunicazioni internet che entrano ed escono da Google, Apple, Yahoo e altri giganti della Rete web.

con_xkeyscore usa_3264

di- NN————————————

G.M.S.

G.M.S. conosciuto dagli amici come Gianca-ex incursore di Marina, laureato in scienze politiche. Ha viaggiato molto in Africa francofona, Medio Oriente e Sud America, oggi in pensione, si occupa di tematiche escatologiche e sociali ma conserva l’amore per i viaggi e nuove conoscenze.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: