Omar al Bashir: asserzioni di un Presidente

0

indexunder the full version has come and videos in English version

Il presidente del Sudan ha avvertito che la lotta contro l’estremismo jihadista deve impegnarsi militanti a livello ideologico, e non concentrarsi unicamente sul un’azione militare contro di loro.

Omar al-Bashir ha parlato in esclusiva a euronews nella settimana che ISIL rilasciato un video che pretende di mostrare l’esecuzione di 21 cittadini egiziani – un atto che ha spinto l’Egitto a lanciare attacchi aerei contro obiettivi ISIL nella vicina Libia.

Chi è Omar al-Bashir? Nato nel 1944, quando il Sudan era sotto il controllo anglo-Egiziano.
Ha perseguito una carriera militare e servito nell’esercito egiziano nella guerra arabo-israeliana del 1973. E ‘stato anche coinvolto nella lotta contro i gruppi armati dal Sudan meridionale nei primi giorni della guerra civile.
Ha preso il controllo del Sudan, poi il più grande paese dell’Africa, in un colpo di stato militare nel 1989, in seguito alla nomina di se stesso presidente.
È diventato il primo capo di stato a essere incriminato dal Tribunale penale internazionale con l’accusa di uccisione di massa e stupri in Darfur.

Ha avvertito che semplicemente usando la violenza contro giovani radicali che si battono con le organizzazioni come ISIL e al-Qaeda potrebbe portare a ancora di più l’estremismo.
“La nostra politica è stata in gran parte successo, dopo arrestiamo questi giovani che portano un gruppo di giovani studiosi di impegnarsi in un dialogo con loro circa i loro pensieri, e si riuscirà a portare un sacco di loro indietro dalle loro idee radicali”.
Omar al-Bashir ha detto che l’America di CIA e Mossad di Israele sono dietro gruppo Boko Haram e ISIL.
“Ho detto CIA e il Mossad stanno dietro a queste organizzazioni. Non vi è nessun musulmano che vorebe compiere tali atti criminali. “

L’intervista completa andrà in onda su La Conversazione Globale Euronews

 Versione integrale dell’articolo pervenutoci

The President of Sudan has warned that the fight against jihadist extremism must engage militants on an ideological level, and not solely concentrate on military action against them.

Omar al-Bashir was speaking exclusively to euronews in the week that ISIL released a video purporting to show the execution of 21 Egyptian citizens – an act that spurred Egypt into launching airstrikes against ISIL targets in neighbouring Libya.

He warned that simply using violence against young radicals who fight with organisations like ISIL and al-Qaeda could lead to even more extremism.

“Our policy has been largely succesful, after we arrest these young people we bring a group of young scholars to engage in dialogue with them about their thoughts, and we succeed to bring a lot of them back from their radical ideas”.

Omar al-Bashir said that America’s CIA and Israel’s Mossad are behind group Boko Haram and ISIL.

“I said CIA and the Mossad stand behind these organisations. There is no Muslim who would carry out such acts.”

The full interview will be broadcast on The Global Conversation on Euronews

453288-003

G.M.S.

G.M.S. conosciuto dagli amici come Gianca-ex incursore di Marina, laureato in scienze politiche. Ha viaggiato molto in Africa francofona, Medio Oriente e Sud America, oggi in pensione, si occupa di tematiche escatologiche e sociali ma conserva l’amore per i viaggi e nuove conoscenze.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: