L’assurdo pensiero di Hegel divenuto realtà

0

Hegel diceva che la guerra era ed è necessaria ai popoli perché altrimenti sarebbero divenuti statici.

Non sarebbero servite associazioni (e seguendo il suo pensiero non servirebbero nemmeno ora) tra i popoli che controllassero e risolvessero i problemi interni.

La guerra è un momento necessario.

Dunque seguendo il ragionamento del filosofo, tutti i massacri che sono stati commessi e si commettono, le rivoluzioni in atto, le battaglie devono avvenire perché utili.

Non è così facile spiegare ad un ragazzo che i suoi nonni i suoi genitori sono morti perché è utile alla società.

Infatti i pensatori del novecento non esitarono a criticarlo.

Sta di fatto però in effetti ogni secolo ha varie guerre che lo caratterizzano e tali guerre hanno formato unioni di popoli.

2010Quando un uomo vive certe situazioni e afferma che “Il passato è la vitalità di un popolo” non butta parole al vento, ma si riferisce a quei periodi in cui il popolo ritorna a sperare legandosi e unendosi per evitare che certi orrori accadano di nuovo.

Se ci ricordiamo di ciò che abbiamo ottenuto lottando, studiando, manifestando andremo avanti.

La visione di Hegel, invece, spiegherebbe perché tutte le volte i popoli ricadono negli stessi errori, insomma si comportano come se non avessero scelte libere, la storia non li ha insegnato nulla.

E ora che coloro che gestiscono i poteri sui popoli decidano di fermare questi eccidi e ragionino pensino che la vita di una persona vale di più di cento acri di terra, che il costo di un’arma potrebbe sfamare una famiglia, che un concetto religioso è un astrattismo che và rispettato.

i video che abbiamo postato sono consigliati ad un adulto nella speranza che davanti a tanto orrore o ostentazione armata, pensi a come sarebbe meglio è più utile elevare un pensiero di misericordia per le tante vittime e compiangere i tanti armati, auspicando che ciò non mai accada anche nel nostro Paese

Come in un lontano passato i nostri nonni e o i nostri padri ricordano è accaduto.

gms pensiero-

G.M.S.

G.M.S. conosciuto dagli amici come Gianca-ex incursore di Marina, laureato in scienze politiche. Ha viaggiato molto in Africa francofona, Medio Oriente e Sud America, oggi in pensione, si occupa di tematiche escatologiche e sociali ma conserva l’amore per i viaggi e nuove conoscenze.

Rispondi

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: