Messaggio al Mondo di un potente

0

motto-net-ua-36108In un suo discorso Putin ha bruscamente cambiato le regole.

Mentre prima il gioco della politica internazionale veniva praticata in questo modo (sostiene Putin):

I politici facevano dichiarazioni pubbliche nel contesto di preservare la piacevole finzione della sovranità nazionale, e questo era solo uno spettacolo per i popoli sudditi e non aveva nulla a che vedere con la vera natura della politica internazionale.

Intanto dietro le quinte i vari Leader mondiali erano impegnati in trattative segrete nei corridoi del potere dove forgiavano gli accordi reali.

Putin ha cercato di giocare a questo gioco, pensando solo che la Russia sarebbe stata trattata da pari a pari, ma queste speranze sono svanite e, in questa conferenza, ha detto che la festa è finita, violando esplicitamente il tabù occidentale e parlando direttamente ai clan d’élite e leader politici.

Dopodichè, contrariamente alle consuetudini e con un breve saluto, Putin ha lasciato la conferenza, violando così il protocollo e dimostrando che la Russia non ha bisogno di nessuno ed non è disposta a perdere tempo in chiacchiere e/o trovarsi a subire giochi segreti da parte di leader che dopotutto hanno bisogno del suo mercato.


imagesUn blogger russo ha riassunto i punti più importanti del discorso di Putin:


1 – La Russia ha finito di giocare e perdere tempo in negoziati svolti in anticamera che coinvolgono questioni solo banali. Tuttavia, la Russia è pronta a discorsi seri e accordi solo se questi conducono alla sicurezza collettiva, sulla base di equità e bilanciando gli interessi di tutte le parti.


2 – Tutti i sistemi globali di sicurezza collettiva sono ora in rovina. L’entità che ha distrutto tutto ciò ha un nome: gli Stati Uniti d’America.


3 – I costruttori del Nuovo Ordine Mondiale hanno fallito, hanno costruito un castello di sabbia. Un nuovo ordine mondiale di qualche tipo dovrebbe essere costruito con la partecipazione anche della Russia.


4 – La Russia sostiene un approccio cauto alle innovazioni sociali e non si oppone alle stesse se giustificate.


5 – La Russia non intende pescare nel torbido derivante dalla costante espansione dell ‘”impero del caos” dell’America. Non ha interesse nella costruzione di un suo nuovo impero (la Russia deve innanzitutto concentrarsi sullo sviluppo del suo territorio, che è già molto grande). La Russia non vuole svolgere il ruolo di salvatore del mondo.


6 – La Russia non cercherà di rimodellare il mondo a sua immagine, ma non permetterà a nessuno di fare un remake a sua immagine. La Russia non si esclude dal mondo ed avvisa che chiunque tenti di escluderla dovrà aspettarsi un ritorno.


7 – La Russia non vuole che il caos si diffonda e non vuole la guerra né ha alcuna intenzione di innescarla. Ma ora la Russia considera un eventuale scoppio della guerra mondiale come quasi una situazione inevitabile per cui continua a prepararsi ad ogni evenienza.


8 – La Russia non intende respingere attivamente coloro che stanno ancora cercando di costruire il loro Nuovo Ordine Mondiale, almeno fintanto che non invadano i suoi interessi vitali. La Russia preferirebbe stare lontano e guardare le cose dall’esterno il più possibile. Tuttavia, coloro che cercano di portare la Russia in questo processo, indipendentemente dai loro interessi impareranno cosa significhi veramente operare senza tener conto della Russia stessa.


9 – In politica estera e, a maggior ragione, nella politica interna Russa, il potere non riposa sulle spalle dell’élite o dei loro negoziati, ma dalla volontà del popolo.


A questi nove punti, vorrei aggiungerne un decimo:

    10 – C’è ancora la possibilità di costruire un nuovo ordine mondiale senza scatenare un conflitto globale. Questo nuovo ordine mondiale deve includere gli Stati Uniti, ma solo alle stesse condizioni degli altri nella regola di diritto e degli accordi internazionali; astenendosi da azioni unilaterali; nel pieno rispetto della sovranità di altre nazioni.


Per riassumere: la Russia ha finito di giocare come dei ragazzi riferito ai leader mondiali. E’ tempo per gli adulti di prendere decisioni serie e vere. La Russia in quest’ottica è pronta, il resto del mondo purtroppo non si sa !

UKRAINE-CRISIS-USA

Il leader più importante del mondo preoccupato al telefono.

Chissà con chi sta dialogando ?

G.M.S.

G.M.S. conosciuto dagli amici come Gianca-ex incursore di Marina, laureato in scienze politiche. Ha viaggiato molto in Africa francofona, Medio Oriente e Sud America, oggi in pensione, si occupa di tematiche escatologiche e sociali ma conserva l’amore per i viaggi e nuove conoscenze.

Rispondi

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: