[22 apr 2015 | Nessun Commento | 52 Visite]
La lastra di Palenque

Palenque. La città si trova nelle “tierras calientes”, dove si incontrano la piana del Campeche e gli altipiani del Chiapas, quasi al centro della penisola dello Yucatan, al confine tra Messico e Guatemala. Si dice che Palenque sia stata la più grande città dell’emisfero occidentale, poi circa 11 secoli fa, senza un apparente motivo, la popolazione la abbandonò e la lasciò alla giungla.

Leggi l'articolo completo »

Sociale »

[14 apr 2015 | Nessun Commento | 72 Visite]
Teotihuacán, la città dove nacquero gli dei…

Teotihuacan sorge su un grande altopiano, a un’altitudine di circa 2300 metri, la città, che copre una superfice di circa ventitré chilometri quadrati, fu comunque edificata in una posizione strategica, nel punto d’incontro di importanti strade e nel luogo in cui la Valle del Messico si collega al Golfo del Messico.
Questa sua posizione favorì un fiorente scambio culturale e commerciale con le popolazioni limitrofe e garantì, per secoli, lo sviluppo della città che divenne popolosa e prosperosa. È interessante notare come in città siano del tutto assenti fortificazioni o costruzioni a uso militare per cui è naturale pensare che la sua influenza sia stata maggiormente esercitata per mezzo dei commerci e della religione piuttosto che delle conquiste militari.
Anche se questa mancanza di fortificazioni non dimostra una mancanza di bellicosità dei suoi abitanti.

Cultura »

[28 mar 2015 | Nessun Commento | 191 Visite]
Capire il sunnismo e lo sciismo-il perche di una diatriba secolare armata.

Alla morte di Maometto, nel 632, la questione della sua successione fu all’origine della più grande divisione all’interno dell’Islam. I discepoli di ʿAlī ibn Abī Ṭālib, indicati anche dal Profeta con il termine di sciiti, ritenevano che gli unici legittimati ad esercitare il potere fossero l’Ahl al-Bayt, la “Gente della Casa” (la famiglia del Profeta), e che dunque ˁAlī, la loro Guida, sulla base delle indicazioni fornite dal Profeta , fosse l’unico successore legittimo. Essi sostenevano che il ruolo di Imam (guida religiosa) e Califfo (autorità politica) dovessero cumularsi in un’unica persona, ma dovettero riconoscere come primo Califfo Abū Bakr, eletto dal resto della comunità (Umma).
La disputa sembrò ricomporsi con l’accesso di ʿAlī al Califfato dopo la morte violenta del 3° Califfo ʿUthmān ibn ʿAffān. (Egli fu dunque quarto Califfo per i sunniti e primo Imām per gli sciiti). Ma il suo potere fu contestato da Muʿāwiya ibn Abī Sufyān, governatore omayyade della Siria, che gli si ribellò apertamente

Politica, Sociale »

[23 mar 2015 | Nessun Commento | 107 Visite]
la invasion de Libia-la causa.

Analistas internacionales aseguran que el verdadero objetivo de la Operación en Libia “no era establecer la democracia sino tomar posesión de sus reservas de petróleo, y privatizar la industria petrolera del país, transfiriendo el control y propiedad de su riqueza petrolera a manos extranjeras”. El 80 por ciento de las reservas de petróleo de Libia se encuentran en la cuenca del Golfo Oriental de Sirte, donde fuerzas extranjeras le proporcionaban apoyo secreto a los rebeldes.

Politica »

[15 mar 2015 | Nessun Commento | 262 Visite]
Come Mercosur e Unione eurasiatica sfidano gli USA

Negli ultimi anni, la relazione strategica tra Unione eurasiatica e Mercosur rappresenta la maggiore scommessa della Russia nella regione sudamericana sull’integrazione regionale: entrambi i blocchi hanno una superficie di 33 milioni di chilometri quadrati, una popolazione di 450 milioni di abitanti e un PIL combinato di oltre 8,5 miliardi di dollari (11,6% del PIL globale in termini nominali). La relazione strategica ha due grandi obiettivi. In primo luogo, ridurre la presenza di Stati Uniti e Unione europea sui flussi extraregionali del commercio e degli investimenti. In secondo luogo, accelerare il processo di de-dollarizzazione globale attraverso l’uso delle monete nazionali come mezzo di pagamento.

Politica, Sociale »

[7 mar 2015 | Nessun Commento | 288 Visite]
Le sacrifice de Nemtsov et la prise de contrôle par les USA de L’UE (TTIP1) et du Japon (TTP2)

Tout ce qu’une ménagère du Texas connaît de la Russie se trouve ainsi réuni dans une seule image. S’appuyant sur ce paquet vidéo-photo bien ficelé « Vue du Kremlin avec meurtre d’un opposant à Poutine », les Américains vont pouvoir forcer à rentrer dans le rang les Allemands et les Français qui, après les accords de Minsk, s’étaient un peu trop relâchés, se mettant même en tête de restaurer les relations de l’Europe avec la Russie. Pas question, chers démocrates ! Nous n’en voulons pas. Les Allemands, les Français et les autres Européens vont être, du coup, obligés de renforcer de manière drastique les sanctions contre la Russie, c’est-à-dire de se poignarder eux-mêmes dans le dos.

Politica, Sociale »

[25 feb 2015 | Nessun Commento | 207 Visite]
Aleppo, un parroco racconta…-video intervista ad Assad-ed altro…

Con il suo mosaico di culture e religioni, Aleppo è sempre stata una città modello della convivenza tra cristiani e musulmani” ci racconta Padre Rodrigo, e “la guerra è arrivata all’improvviso, contro persone che mai si sarebbero aspettate una reazione del genere di fronte ad un conflitto artificiale”. Ci incuriosisce quest’ultima affermazione. “La popolazione siriana”, spiega il sacerdote, “non ha mai chiesto un cambiamento, né politico, né culturale. Mai. La gente stava bene così come stava”. “Con questo non voglio canonizzare Assad”, continua, “ma voglio dire che il conflitto è stato il frutto di un processo estremamente veloce e violento. Tra i combattenti dell’esercito libero, infatti, solo il 2% sono siriani. La maggioranza sono stranieri, di 83 diverse nazionalità”.

Politica, Sociale »

[21 feb 2015 | Nessun Commento | 166 Visite]
Asserzioni di un Presidente…

Omar al-Bashir ha detto che CIA e Mossad di Israele sono….
I said CIA and the Mossad stand behind these organisations….

Politica, Temi Umanitari »

[18 feb 2015 | Nessun Commento | 392 Visite]
Libia-riflessioni….

Ormai da alcune notti l’aviazione egiziana bombarda le postazioni Isis in Libia, compiendo raid a Derna, con decine di morti e un numero imprecisato di feriti, secondo media egiziani che citano fonti ufficiali libiche. Ai raid, che hanno colpito anche il Tribunale della Sharia istituito dai jihadisti, hanno partecipato anche aerei libici. Le incursioni sulla Libia, sono parte del diritto dell’Egitto all’autodifesa per proteggere i nostri figli, ha detto il ministro degli Esteri egiziano Sameh Shouky alla tv Al Arabiya, mentre il presidente egiziano al Sisi si è appellato al Consiglio di sicurezza dell’Onu perchè adotti una risoluzione per un intervento internazionale in Libia.

Politica, Sociale »

[13 feb 2015 | Nessun Commento | 257 Visite]
l’assurdo pensiero di Hegel divenuto realtà.(video)

i video che abbiamo postato sono consigliati ad adulti nella speranza che davanti a tanto orrore o ostentazione armata,si pensi a come sarebbe meglio è più utile elevare un pensiero di misericordia per le tante vittime e compiangere i tanti armati, auspicando che ciò non mai accada anche nel nostro Paese
Come in un lontano passato i nostri nonni e o i nostri padri ricordano sia accaduto.