[2 set 2014 | Nessun Commento | 16 Visite]
Los 100 años del Canal de Panamá

Panamá celebró por todo lo alto el viernes 15 de agosto el centenario de la inauguración de su canal interoceánico, definido como una hazaña humana que transformó el comercio marítimo mundial y hoy encara el reto de concluir su ampliación para competir ante las nuevas exigencias de la economía globalizada. La fecha augural de Panamá pertenece a toda la América Latina y caribeña

Leggi l'articolo completo »

Politica, Sociale »

[29 ago 2014 | Nessun Commento | 45 Visite]
Ricordando il “meritato” Nobel per la pace assegnato a Obama

…«per il suo straordinario impegno per rafforzare la diplomazia internazionale e la collaborazione tra i popoli». Hanno pesato a favore della scelta gli appelli di Obama per la riduzione degli arsenali nucleari e il suo impegno per la pace globale…

Cultura »

[25 ago 2014 | Nessun Commento | 65 Visite]
Curzio Suckert o Curzio Malaparte-

Teorizzando con Leo Longanesi e Mino Maccari il movimento “Strapaese” (ma contemporaneamente, teorizzando con Massimo Bontempelli il suo opposto, cioè il movimento “Stracittà”), Malaparte fu uno degli “ideologi” del fascismo popolare, come Gentile lo era stato a livello filosofico, in particolare del cosiddetto “fascismo di sinistra”, con velleità rivoluzionarie.

Politica, Sociale »

[15 ago 2014 | Nessun Commento | 89 Visite]
Obama-e un Sud-America disobbediente

In un momento in cui l’Europa preferisce concordare con l’impero economico e militare anglo-americano e quindi di morire, piuttosto che partecipare alla politica del BRICS ( Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica),ma anche il Sud America decide di dargli qualche lezione economico-polica “utile” sia agli USA sia alla UE.

Politica, Sociale »

[11 ago 2014 | Nessun Commento | 120 Visite]
la colère qui prévaut dans le monde

Le chaos règne et s’étend, tandis que les dirigeants enragés des États-Unis, de l’Europe et de leurs clients et alliés poursuivent des guerres génocidaires.
Des guerres de mercenaires en Syrie, les bombardements terroristes d’Israël à Gaza, des guerres par procuration en Ukraine, au Pakistan, en Irak, en Afghanistan, en Libye et en Somalie.
Des dizaines de millions de réfugiés fuient des scènes de totale destruction. Plus rien n’est sacré. Il n’y a pas de sanctuaires. Maisons, écoles, hôpitaux et familles entières sont ciblés pour la destruction.

Politica, Sociale »

[6 ago 2014 | Nessun Commento | 123 Visite]
Israele-La guerra degli inganni

È cominciata come una guerra premeditata: avrebbe potuto essere evitata se negli ultimi mesi Israele avesse adottato una politica diversa. Si è evoluta in una guerra inutile. È già abbastanza ovvio che non porterà alcun risultato a lungo termine. È ancora possibile che degeneri in un disastro, e alla fine risulterà essere stata la guerra degli inganni: Israele si è ingannato fino a rovinarsi.

Politica, Sociale »

[4 ago 2014 | Nessun Commento | 176 Visite]
Nouvelles d’Israël (français-Italiano) vidéo le sionisme

Mais l’armée d’Israël veulent vraiment cette guerre de massacre? si ce n’est pas un génocide?

Ma l’esercito Israelita vuole veramente questa guerra di massacro? per non dire genocidio?

Politica, Sociale, Temi Umanitari »

[1 ago 2014 | Nessun Commento | 155 Visite]
Israele vuole annientare i cittadini di Gaza

….C’è un’altra ragione per la guerra israeliana contro Gaza. Netanyahu, che teme lo scoppio di una Intifada che unirebbe i Palestinesi, minaccerebbe l’Autorità Palestinese (AP) e rallenterebbe la costruzione di colonie illegali, spera che l’aggressione di Gaza annienti il sentimento di unità che lentamente ma sicuramente sta rinascendo tra i Palestinesi di Palestina e i cittadini palestinesi di Israele….

Politica, Sociale »

[26 lug 2014 | Nessun Commento | 230 Visite]
Giona un profeta di tutti-(video)

….Continuano le minacce del leader del neonato Stato Islamico del Levante (Isis). minaccia anche Roma considerata come centro della cristianità e quindi degli infedeli, rientra nel mirinodella follia di Abu Bakr al-Baghdadi, califfo dello Stato Islamico creato nell’Est della Siria e nell’Ovest dell’Iraq….

Politica, Sociale »

[25 lug 2014 | Nessun Commento | 260 Visite]
Riflessione sulla guerra e le rivoluzioni-

….Ma l’impotenza in cui ci si trova a un certo punto, impotenza che non è mai da ritenere definitiva, non dispensa dal restare fedeli a se stessi, né giustifica la capitolazione davanti al nemico, indipendentemente dalla maschera che assume. E di qualunque nome esso si fregi: fascismo, nazismo, comunismo, Islamismo democrazia o dittatura, il nemico principale resta l’apparato amministrativo,burocratico e politico nonchè poliziesco e militare; non quello che ci fronteggia, e che è nostro nemico solo in quanto lo è dei nostri fratelli, ma quello che si dice nostro difensore e fa di noi i suoi schiavi….